Crostata con namelaka al cioccolato bianco

0 0
Cucina:

Ingredienti

  • Per la frolla alla nocciola

  • Per la namelaka al cioccolato bianco

  • Per la decorazione

Indicazioni

Condividi

La crostata con namelaka al cioccolato bianco è un dolce scenografico e dal sapore delicato grazie al profumo della frolla alla nocciola, e alla sofficità della crema namelaka al cioccolato bianco.

Il contrasto tra frolla, namelaka e il cioccolato fondente della decorazione lo rendono un dolce molto versatile, adatto sia come torta di compleanno o per stupire i vostri amici dopo un bel pranzetto.

Avete mai sentito parlare della crema namelaka?

Il termine giapponese namelaka oltre a indicare l’origine di questa crema, letteralmente significa “molto soffice”. La crema namelaka è una via di mezzo tra una crema pasticcera e una mouse, dall’aspetto lucido, ideale per decorazioni con la sac a poche.

Potete utilizzarla così come si presenta dopo il riposo in frigorifero, oppure potete renderla ancora più stabile montandola con lo sbattitore elettrico.

La preparazione è molto semplice ma richiede molte ore di riposo in frigorifero prima di essere utilizzata. Inoltre teme il calore, quindi, ricordatevi di conservare il vostro dolce in frigorifero fino al momento di servirlo.

Per valorizzare il sapore unico di questa crema ho pensato di preparare un bellissima crostata moderna e abbinarla ad una gustosa e friabile frolla alle nocciole.

Passaggi

1
Fatto

Preparazione della crema Namelaka

In un pentolino porta a bollore il latte con il baccello di vaniglia privato dei semi.
Non appena inizia a bollire spegni la fiamma e aggiungi il glucosio, la gelatina precedentemente ammorbidita in acqua fredda e ben strizzata e i semi del baccello di vaniglia. Mescola con un cucchiaio e metti da parte.

2
Fatto

In una ciotola capiente sciogli a bagnomaria il cioccolato bianco, dopodiché aggiungi il latte ancora caldo in più riprese mescolando continuamente. Non preoccuparti se all'inizio il cioccolato si rapprende e forma dei grumi. Il composto diventerà liquido non appena avrai aggiunto tutto il latte!

3
Fatto

Aggiungi la panna fresca liquida e lavora il composto con il frullatore a immersione per pochi minuti senza muovere troppo la lama per evitare di montare la crema. Copri con la pellicola trasparente a contatto con la crema liquida e fai riposare in frigo per 6-8 ore.

4
Fatto

Preparazione della frolla alla nocciola

In un food processor versa lo zucchero a velo, il burro freddo tagliato a pezzetti e lavora pochi secondi con la funzione pulse.
Aggiungi la farina 00, la farina di nocciole, l'uovo, il pizzico di sale e continua a lavorare sempre con la funzione pulse per pochi secondi fino ad amalgamare tutti gli ingredienti. Non lavorare troppo l'impasto altrimenti rischi di scaldare troppo il burro e potresti compromettere la frolla!

5
Fatto

Copri il panetto di pasta frolla con la pellicola trasparente e fai riposare in frigorifero almeno un'ora. Più la frolla riposa e meglio è. Se hai maggiore tempo a disposizione ti consiglio di prepararla il giorno prima.

6
Fatto

Dividi il panetto di frolla in due parti da 2/3 e 1/3. Stendi la parte più grande e ritaglia la base della crostata utilizzando lo stampo quadrato microforato. Stendi la seconda parte della frolla e ricava due strisce molto larghe per formare i bordi della crostata. Adesso fai riposare la base e i bordi della frolla in frigorifero per un'ora prima di assemblare le due parti.

7
Fatto

Poggia lo stampo microforato su una leccarda con il fondo rivestito di carta forno (meglio utilizzare un tappetino microforato se lo possiedi). Inserisci all'interno dello stampo prima la base della crostata e poi le due strisce per formare i bordi. Pressa con le dita per unire le due parti di frolla per evitare la formazione di buchi sulla crostata.

8
Fatto

Rimuovi la frolla in eccesso lungo i bordi aiutandoti con un coltello non seghettato, adagia sopra la crostata un foglio di carta forno con dei pesetti in ceramica o dei fagioli secchi e cuoci in forno statico a 180° C per 15 minuti. Trascorsi i 15 minuti, rimuovi i pesetti e la carta forno e continua a cuocere la frolla per altri 5 minuti.

9
Fatto

Decorazione

Monta la crema namelaka con lo sbattitore elettrico e decora la crostata con il motivo che più ti piace. Per dare un tocco più chic aggiungi le nocciole caramellate e il cioccolato fondente a pezzetti.

Plumcake allo yogurt albicocca
Precedente
Plumcake allo yogurt e marmellata di albicocche
Crostata alla nutella
Successiva
Crostata alla nutella morbida e cremosa – Ricetta e trucchi infallibili
Plumcake allo yogurt albicocca
Precedente
Plumcake allo yogurt e marmellata di albicocche
Crostata alla nutella
Successiva
Crostata alla nutella morbida e cremosa – Ricetta e trucchi infallibili

Lascia il tuo commento